PERCHE?

PERCHE

“Il mio profondo ringraziamento a chi mi ha partorita in quanto luce è la volontà a voler invitare al banchetto nuziale con la saggezza, con la pace e l’amore tutti coloro che possono aprirsi a questa immensa grazia” Neeraja

APPORTARE FELICITÀ

Tornata in occidente dalla “Casa del Maestro” mi sono trovata a confrontarmi con un mondo che credevo di conoscere bene, ma che in verità era tutt’altro da quello che mi ero lasciata alle spalle. Vedevo il sogno mortale che opprimeva ovunque e vedevo tanti che ne venivano tormentati. Seguirono anni di ri-orientamento a vivere sveglia pur rimanendo nel sogno. Alcuni si avvicinavano a cuore aperto e sentivo la “forza” sprigionarsi e irrompere nei loro occhi dove riuscivo a vedere solo “me stessa”, lo stesso “Io”, l’unico Sé. Immersioni nell’abisso oltre il conosciuto avvenivano spontaneamente e con chi riusciva a concedersi quell’istante, oltre il tempo. Molti vennero attratti, tuttavia, di questi molti, solo alcuni riuscivano a lasciar cadere ogni peso e sprofondare nella pace beata e a non riemergere elemosinandone subito un’ altra “dose”. Fu presto chiaro che “apportare felicità al mondo” non significava lavare i panni sporchi dell’altro, ma apportare un metodo per poterla vivere davvero la felicità. Spesso fu chiesto a Papaji come mai dopo aver sperimentato l’assoluto, la pace beata, dopo aver sperimentato un risveglio spirituale si torna ad identificarsi con il relativo. Papaji semplicemente rispondeva: “Posso darvi l’esperienza dell’illuminazione, ma non ho nessuna colla!”.

SCOPRI DI PIù

COME SI FA?

Il Maestro dichiarava che sì, un’esperienza di risveglio è possibile, ma poi rimanere incollati alla vuotezza, alla verità… chi lo vuole, chi lo sa fare?

Ed è proprio questo che si presentò chiaro davanti ai miei occhi:

“Come si fa?”.

Gli incontri, le immersioni nella vuotezza, nella beatitudine, erano sì all’ordine del giorno, continui, molti ne furono affascinati… poi però l’effetto di quella magia mistica svaniva non essendo supportata dalla maturità a vivere nella libertà. Come poter aiutare gli altri a vivere la pace ininterrottamente? Mi venne in aiuto ciò che avevo imparato e praticato al cospetto del Maestro: “Sravana, mañana, nidhidyasana”: ascolto della conoscenza, riflessione profonda, dimorare nella conoscenza. Con l’ascolto e la riflessione, si può accedere ad un risveglio spirituale, si può spazzare via la fitta nube dell’illusorio “me”, ma poi c’è bisogno di “purificazione” apportata dall’assorbimento profondo nel silenzio, la forza purificatrice più potente. Rimanere lì, a cuore aperto, con ardore, e allora ecco che appare l’ascesi. La purificazione è indispensabile e senza assorbimento nel silenzio, nell’eternità, è difficile se non impossibile affrontare il tempo e sconfiggerlo.

SCOPRI DI PIù

MEDITAZIONE

SCOPRI DI PIù
SCOPRI DI PIù

CORSI E RITIRI

SCOPRI DI PIù
SCOPRI DI PIù

SATSANG

SCOPRI DI PIù
SCOPRI DI PIù

KIRTAN

SCOPRI DI PIù
SCOPRI DI PIù

L’INSEGNAMENTO

Un giorno tutto finì… l’alba della mia vita iniziò lì,
nella stanza di Papaji… lui mi chiese: “Perché sei

VIDEO

ESTRATTI

MEDITAZIONI

NAMASTE

PREVIEW

Un piccolo assaggio dell’insegnamento di Neeraja

GLI EVENTI

Un giorno tutto finì… l’alba della mia vita iniziò lì, nella stanza di Papaji… lui mi chiese: “Perché sei venuta?” ed io risposi : “Per trovare l’illuminazione, Papaji”. Il Maestro istantaneamente fulminò ogni tentativo di raggiungimento, annientando il cardine da cui ogni ricerca sgorga, il tempo stesso.

Un giorno tutto finì… l’alba della mia vita iniziò lì, nella stanza di Papaji… lui mi chiese: “Perché sei venuta?” ed io risposi : “Per trovare l’illuminazione, Papaji”. Il Maestro istantaneamente fulminò ogni tentativo di raggiungimento, annientando il cardine da cui ogni ricerca sgorga, il tempo stesso.

PARTECIPA
PARTECIPA ONLINE
PARTECIPA
PARTECIPA ONLINE

ONLINE MEDITATION SERIES

Maggio 26 - Giugno 23

ONLINE MEDITATION SERIES

Giugno 9 - Giugno 23

BLOG

Un giorno tutto finì… l’alba della mia vita iniziò lì, nella stanza di Papaji…
lui mi chiese: “Perché sei venuta?” ed io risposi :
“Per trovare l’illuminazione, Papaji”.

ESPLORA
  • Namastè – Maggio 3

    Published On: 18 Maggio 2022

    “Sii ciò che sei” cosa significa veramente? tre parole che implicano un impegno di una vita. Significa essere qui così [...]

  • Benedetta Buddha Purnima 2022

    Published On: 16 Maggio 2022

    “Consapevole in mezzo ai distratti sveglio in mezzo a chi dorme il saggio procede come un giovane vivace cavallo [...]

  • La verità è sempre presente. ‘Tutto è una nozione’. Vol 9.

    Published On: 12 Maggio 2022

      Estratto del Dvd di H.W.L. Poonja “Tutto è una nozione” vol 9. Vai allo shop >

  • Namastè – Maggio 2

    Published On: 10 Maggio 2022

    Ovunque ti trovi, ovunque vai, riesci a vedere la bellezza che ti circonda, a sentire la presenza che è sempre [...]